Le Danze dei Fiori di Bach

Due giorni per sperimentare, nella splendida cornice dell’Agriturismo Terra di Tara, il potere rigenerante delle danze meditative dei Fiori di Bach

Programma del Seminario

  • Le Danze dei trentotto Fiori di Bach con la coreografia di Anastasia Geng: significato dei passi e della gestualità
  • Alcune danze dei Fiori di Bach di Gila Antara e Amei Helm
  • Altre musiche per alcune Danze dei Fiori di Bach

Agosto - sabato 1 e domenica 2

Ascolta la voce del tuo cuore
Conduce Carla Valente Counselor professionista ad orientamento Gestaltico iscritta Registro Italiano Counselor S.I.Co n.°A0384 –
Formatrice in essenze floreali – Insegnante di danze dei Fiori di Bach – Iscritta Registro Italiano Floriteraeputi n.12
Direttrice e Formatrice della scuola di Gestalt Counseling a Orientamento Artistico
Formazione in Lomi – Bodywork presso il centro di Ricerca Terapeutica di Ranzo.
Formazione in Danze dei Fiori di Bach e Danze meditative con Joyce Dijkstra.
Seminari con Barbara Mori, Gabriele Wosien, Martine Winnington, Mandy de Winter, Martin Scheiwiller, Carolina Botti, Adrian Gut.
Workshops in Danzaterapia Bioenergetica, Psicobiologia.
Formazione in Disegno onirico.
Tiene Corsi di Formazione sui Fiori di Bach e Fiori Californiani, Danze dei Fiori di Bach e Meditazione della Danza.

Le Danze dei Fiori di Bach sono il frutto del lavoro di Anastasia Geng, una terapeuta lettone che negli anni ‘80 ha collegato i trentotto fiori del dott. Bach alle danze della sua terra, i Paesi Baltici, dove la musica e le danze esprimono l’anima di questi popoli.

La danza da sempre ha accompagnato l’uomo, presso alcune culture ancora oggi segna i momenti fondamentali della vita, la nascita, il matrimonio, la morte, il passaggio delle stagioni.
La coreografia di ogni danza ci riporta all’energia del fiore, all’emozione ad esso collegata e ognuno può viverla in modo diverso a seconda della situazione emozionale del momento; la danza può suscitare calma, rilassamento, ma anche irritazione, ansia, in ogni caso avvia un processo di consapevolezza che continua nei giorni successivi; l’azione è comunque dolce e non forza mai la persona ma la accompagna attraverso i sogni, le intuizioni e gli insight.


Queste danze utilizzano antichi simboli: il cerchio, simbolo di unità e uguaglianza, la stella a cinque punte, grande simbolo di protezione; l’otto, simbolo dell’infinito. Questi simboli corrispondono a degli archetipi e mettono in moto dei processi di guarigione.
All’interno del cerchio ognuno ha il proprio posto e sperimenta la relazione con gli altri partecipanti del gruppo attraverso il contatto fisico delle mani e lo sguardo, trova sostegno per incontrare se stesso ed esprimere le proprie emozioni.

I partecipanti si muovono in alcuni momenti sul cerchio e a volte verso il centro per poi tornare sul proprio cammino arricchiti di una forza nuova; a volte si muovono in coppia e allora la danza diventa ricca di incontri.
Il centro attorno a cui si danza viene sempre segnato con una candela, dei fiori o altri simboli e rappresenta il proprio centro, la fonte da cui tutti veniamo, la sorgente dell’acqua o della luce.

La malattia secondo il dott. Bach nasce quando ci allontaniamo dalla nostra strada e perdiamo il contatto con il nostro Sé.    

Queste danze possono aiutarci a tornare sul nostro cammino, a recuperare i nostri ritmi; la musica agisce in modo profondo e ha un effetto sui ritmi del corpo come il respiro e il battito cardiaco.          

Ciò che accomuna il lavoro di Anastasia con quello del dott. Bach è la semplicità: i semplici  passi e la facile gestualità rendono queste danze accessibili a tutti bambini, adulti e anziani

Il Seminario proposto rappresenta la prima tappa del Percorso Formativo in Danze dei Fiori di Bach.

Per chi desideri completare questa Formazione seguiranno altri tre seminari in date da definire.

Informazioni:
Carla Valente tel. 338 15 65 574
carla.valente55@gmail.com

Sede dell'Evento

Agriturismo Terra di Tara – via Chiarole, 20 Vicoforte (Cn) – (mappa)

Logistica

L’Accademia di Tara considera il contatto con un ambiente sano e naturale e una Formazione di tipo residenziale un grande valore aggiunto per la buona riuscita del Corso.

Il gruppo avrà a disposizione cucina attrezzata e dovrà provvedere autonomamente per quanto riguarda il cibo.

Il pernottamento nell’Agriturismo Terra di Tara è possibile, già a partire dal venerdì sera, in confortevoli camere a più letti con annesso bagno.
Sarà richiesta solamente una piccola quota di rimborso spese. (vedi condizioni di partecipazione)

 

Condizioni di partecipazione

  • Il costo per l’intero Seminario è di euro 130
  • pernottamento in Agriturismo euro 10 per persona a notte
    • In alternativa, per chi desiderasse più Privacy, possibilità di pernottamento in strutture vicine in camera singola o doppia con costo di euro 30/45 per persona a notte
  • A fine Seminario l’Accademia di Tara rilascerà Attestato di Partecipazione, una dispensa con le coreografie delle danze e il CD delle musiche.
Condividi!