la-scelta-nel-se-01

La Scelta nel Sé

Sarebbe bellissimo se le nostre strade fossero sempre lineari, sicure e mai si manifestasse la necessità di dover scegliere.

Piccola o grande, la scelta pesa, per ognuno di noi, in modo diverso. Qualcuno la accoglie, altri la temono come il mare in tempesta.

La volontà di intraprendere sentieri inaspettati spesso definisce il nostro destino. E’ naturale che ci pervada una forte resistenza davanti a bivi sconosciuti dovendoci solamente affidare alla nostra responsabilità.

La mente vorrebbe la scelta più economica e sicura, con il minore dispendio di energia. Come darle torto, il suo compito è farci sopravvivere, metterci subito in salvo. Conosce bene le nostre paure e la necessità di uniformarci per essere accolti e apprezzati dall’ambiente in cui viviamo.

Ma a volte un desiderio più audace, che tiene conto dei bisogni profondi, matura nel nostro centro interiore.  Si radica profondamente in un percepire nuovo, sempre più forte che si manifesta in una scelta: adesso, diversa.

Qualunque sia la risposta è importante nasca nello spazio del Sé, che arrivi alla coscienza sprigionata da ogni cellula del corpo, da ogni battito del cuore.

Ogni scelta racconta di te, richiede un sentire dimenticato, ti riporta all’importanza di ascoltarti, si manifesta nei messaggi del corpo, nell’intensità del respiro, nel suono della voce, in un emozione che nasce.

Nella presenza, nel radicamento nel tuo Sé, nel tuo Centro, nel tuo Cuore, risuona l’Anima del Mondo. E’ un richiamo antico: quando ne fai esperienza non puoi più mentirti, zittirti o dimenticarti.

Nella quiete della Mente e del Cuore puoi raccontare di te.

Puoi accogliere l’Altro nelle sue differenze, fatiche, difficoltà, puoi però rimanere fedele a te stesso in una scelta autentica che accetta il rischio, ti illumina gli occhi, ti respira e ti fa sentire parte di un bene più grande.

Condividi!